Conoscere la normale frequenza dei movimenti intestinali nei bambini

, Jakarta – Ci sono molti modi che i genitori possono fare per vedere se c'è un problema di salute nel loro bambino. A partire dal notare i cambiamenti fisici, al comportamento quotidiano dei bambini. Ma non solo, molti genitori prestano attenzione alla frequenza dei movimenti intestinali dei propri figli per garantire condizioni di salute. Non di rado, i bambini che hanno una bassa frequenza di movimenti intestinali scatenano la preoccupazione dei genitori per la salute del loro bambino.

Leggi anche : Caratteristiche del CAPITOLO normale nei bambini per conoscere le loro condizioni di salute

Allora, è vero che la frequenza dei movimenti intestinali nei bambini può essere un indicatore della salute del corpo del bambino? Inoltre, qual è la normale frequenza dei movimenti intestinali nei bambini? Non c'è niente di sbagliato nell'ascoltare la normale frequenza dei movimenti intestinali nei bambini qui. In questo modo, i genitori possono evitare di preoccuparsi e monitorare la salute e l'adeguatezza nutrizionale dei loro figli. Ecco la recensione!

Frequenza dei normali movimenti intestinali nei bambini

La frequenza dei movimenti intestinali in ogni bambino sarà sicuramente diversa. Ciò è causato da vari fattori, uno dei quali è l'età. Generalmente, i neonati hanno una frequenza di movimento intestinale di circa 10 volte al giorno. Questo perché il riflesso gastrocolico nel corpo del bambino è ancora molto forte.

Entrando nell'età di due mesi, di solito il bambino sperimenterà una diminuzione della frequenza dei movimenti intestinali. L'abitudine del CAPITOLO che si faceva ogni giorno, ora può cambiare a una volta ogni 5 giorni. Questa è una condizione normale perché la funzione del tratto digestivo del bambino si sta sviluppando, ma la coordinazione muscolare intorno all'ano non è ottimale.

Quindi che dire dei bambini piccoli? Allo stesso modo con la frequenza dei movimenti intestinali nei bambini piccoli. Non esiste uno standard normale perché ogni bambino ha un tipo e una quantità di cibo diversi e un'età diversa. Idealmente, i bambini hanno una frequenza di movimenti intestinali di 1-3 volte al giorno, ma la frequenza dei movimenti intestinali in 3 giorni è ancora entro i limiti normali.

La cosa che deve essere ricordata dalla madre, dovresti prestare attenzione alla consistenza delle feci emesse dal bambino. La seguente è una normale struttura intestinale nei bambini in base alla loro età:

  1. I neonati di solito hanno una consistenza delle feci schiumosa, liquida e dall'odore acido. Inoltre, si dice che la frequenza dei movimenti intestinali sia normale quando il bambino guadagna il peso appropriato.
  2. Quando il bambino raggiunge l'età di due mesi e la frequenza della defecazione diminuisce, assicurati che la consistenza delle feci del bambino sia morbida come pasta o pastosa. Questa è una cosa normale nei bambini.
  3. Nei bambini piccoli, quando la consistenza delle feci è ancora morbida e il bambino non sembra difficile durante la defecazione, questa condizione è ancora considerata normale.

Non c'è nulla di male nel chiedere direttamente al pediatra la normale frequenza dei movimenti intestinali nei bambini attraverso l'applicazione . Avanti, Scarica ora tramite App Store o Google Play!

Leggi anche: Controlla lo sgabello del tuo piccolo a casa, conosci questi 3 fatti

Quando dovresti portare tuo figlio in ospedale?

Ci sono vari problemi di salute che possono causare cambiamenti nelle abitudini intestinali nei bambini, uno dei quali è la stitichezza. Quando un bambino è stitico, ci sono diversi segni a cui le madri devono prestare attenzione, come il comportamento del bambino che ha difficoltà a far passare le feci, lamentarsi del dolore durante la defecazione, dolore addominale e la consistenza delle feci che è dura e piccola il giro.

Per superare la condizione di stitichezza nei bambini, le madri possono fornire alimenti ad alto contenuto di fibre, soddisfare il fabbisogno di liquidi dei bambini, invitare i bambini a fare attività fisica e ricordare ai bambini di non trattenere la voglia di defecare.

Oltre alla stitichezza, i bambini sono anche soggetti a diarrea. Quando un bambino ha la diarrea, la consistenza delle feci del bambino diventerà acquosa e avrà molto muco. I bambini sono anche bambini che sperimentano la frequenza dei movimenti intestinali più spesso del solito. Ci sono vari fattori che scatenano la diarrea nei bambini, come l'esposizione a virus, allergie al latte, disturbi digestivi. Dai a tuo figlio più liquidi se ha la diarrea per evitare la disidratazione.

Alcune cose che devono essere considerate dai genitori per quanto riguarda la frequenza dei movimenti intestinali e la consistenza delle feci nei bambini, come ad esempio:

  1. Il colore delle feci bianche indica un problema di salute nella bile, il colore delle feci nere indica sanguinamento nell'intestino tenue o nello stomaco del bambino, mentre il colore delle feci rosse indica sanguinamento nell'intestino crasso o nel retto.
  2. La quantità di muco nelle feci del bambino indica un'allergia o un'infezione nel corpo.
  3. I cambiamenti nel colore e nella consistenza delle feci dopo che un bambino ha mangiato determinati tipi di cibo possono essere un segno di un'allergia alimentare. È meglio interrompere temporaneamente il cibo che sta mangiando tuo figlio.
  4. La diarrea sperimentata dai bambini di età inferiore a 1 anno dovrebbe essere curata da un medico.

Leggi anche: 6 fatti importanti sulla diarrea nei bambini che le madri dovrebbero conoscere

Visita immediatamente l'ospedale più vicino quando un neonato o un bambino manifesta alcuni di questi segni durante la defecazione. Una corretta gestione può certamente aiutare i bambini a recuperare in modo più ottimale.

Riferimento:
I dossi. Accesso nel 2020. Quanto spesso dovrebbe fare la cacca un bambino?
Genitori. Accesso al 2020. La guida alla cacca del bambino: cosa è normale, cosa no.
Associazione indonesiana di pediatri. Accesso nel 2020. Sgabello per bambini: normale o no (parte 1).
Clinica Mayo. Accesso 2020. Costipazione nei bambini.