Non sottovalutarlo, l'ipokaliemia può essere fatale

Jakarta – Hai mai sentito parlare di ipokaliemia? L'ipokaliemia è una condizione in cui il livello di potassio nel sangue è al di sotto dei limiti normali. Normalmente, i livelli di potassio nel corpo variano da 3,6 a 5,2 millimolari/litro. Se i livelli di potassio sono inferiori, questa condizione può mettere in pericolo la salute e causare la morte.

Leggi anche: Il consumo di banane può davvero prevenire l'ipokaliemia?

Il potassio stesso è un elettrolita importante per la funzione dei nervi e dei muscoli, in particolare il muscolo cardiaco. Il livello di potassio nel corpo è controllato dai reni. Quando i livelli di potassio sono eccessivi, i reni rimuovono il potassio in eccesso nel corpo sotto forma di sudore o urina.

Sintomi della condizione ipokaliemica

Una persona manifesta diversi sintomi quando si verifica ipokaliemia o livelli di potassio inferiori ai limiti normali. I sintomi sono crampi addominali e costipazione, a volte le persone con ipokaliemia avvertono formicolio e intorpidimento prolungati. Nausea, gonfiore e vomito sono anche segni di ipokaliemia.

I disturbi cardiaci come le palpitazioni sono sintomi di chi soffre di ipokaliemia. I problemi cardiaci accompagnati da bassa pressione sanguigna sono un segno di qualcuno che soffre di ipokaliemia. Questa condizione a volte fa sì che i malati perdano conoscenza o svengano.

Prestare attenzione se il livello di potassio è inferiore a 2,5 millimolari/litro. Questa condizione è entrata in uno stato di grave ipokaliemia. L'ipokaliemia grave può causare diversi sintomi come paralisi, insufficienza respiratoria, danni ai tessuti muscolari e mancanza di movimento nel tratto digestivo.

Cause di ipokaliemia

La mancanza di potassio nel corpo può essere causata da vari fattori, uno dei quali è l'uso di farmaci che accelerano la formazione di urina.

Inoltre, ci sono diverse malattie che inducono una persona a sperimentare l'ipokaliemia. Tra questi ci sono insufficienza renale cronica, diarrea, chetoacidosi diabetica, uso di lassativi, consumo eccessivo di alcol, sudorazione eccessiva e carenza di acido folico.

Leggi anche: Causati da bassi livelli di potassio, questi sono fatti di ipokaliemia

Diagnosi di ipokaliemia

Per determinare la condizione dell'ipokaliemia, i medici eseguono diversi esami per garantire le condizioni di salute di una persona e i livelli di potassio.

Un esame del sangue è uno dei test obbligatori per i pazienti sospettati di avere un problema di carenza di potassio. Facendo un esame del sangue, il medico misura il livello di potassio nel sangue.

Oltre agli esami del sangue, è necessario eseguire esami delle urine per determinare la più alta via di escrezione di potassio nelle persone con ipokaliemia. Viene anche eseguito un esame elettrocardiografico per confermare la condizione di ipokaliemia in una persona. Questo esame viene eseguito per vedere l'impatto dell'ipokaliemia sulla funzione cardiaca.

Leggi anche: Questo è il motivo per cui le donne sono inclini all'ipokaliemia

Fai questo trattamento per le persone con ipokaliemia

Il trattamento per le persone con ipokaliemia varia a seconda delle condizioni di ciascun malato. Tuttavia, in genere, sono diversi i trattamenti che si possono fare per superare la condizione di carenza di potassio, ovvero:

1. Trattare la causa della carenza di potassio

Dopo aver fatto una diagnosi, di solito il medico troverà la causa di una condizione di carenza di potassio. Successivamente, il medico tratterà in base alla causa principale di una persona che soffre di carenza di potassio.

2. Ripristina i livelli di potassio

I medici somministrano integratori di potassio se la condizione vissuta dalle persone con ipokaliemia non è troppo grave.

3. Monitoraggio della condizione dei livelli di potassio

Non dimenticare di monitorare le condizioni dei livelli di potassio durante il periodo di trattamento. Questo passaggio viene eseguito per garantire che i livelli di potassio nel corpo rientrino nei limiti normali e non siano eccessivi o carenti.

4. Vivi una dieta sana ricca di potassio

La carenza di potassio può essere evitata seguendo una dieta sana. Non c'è niente di sbagliato nel consumare cibi che possono rendere normali i livelli di potassio, come banane, kiwi, arance, spinaci, pomodori o fagioli.

Una corretta manipolazione riduce al minimo il rischio in modo che il trattamento possa essere effettuato più rapidamente. Puoi scegliere il medico presso l'ospedale giusto in base alle tue esigenze attraverso l'applicazione . Avanti, Scarica applicazione ora su App Store e Google Play!