Mito o realtà, le donne incinte sono a rischio di prurito

Giacarta – Il prurito è un'eruzione cutanea rossa, pelle secca e squamosa accompagnata da prurito. Il prurito può verificarsi in alcune parti del corpo. La maggior parte delle persone avverte prurito per un breve periodo, ma per altre il prurito può interferire con le attività quotidiane. Le aree del corpo soggette a prurito sono le mani e i piedi.

Leggi anche: Ecco 6 fattori che scatenano il prurito

Il prurito nelle donne in gravidanza non è solo un mito

Alcune donne in gravidanza possono sviluppare prurito. La causa è lo squilibrio ormonale durante la gravidanza. Il prurito nelle donne in gravidanza è scatenato da papule e placche orticariali pruriginose della gravidanza (si verifica nella zona della coscia e dello stomaco), prurigo gestationis (si verifica nell'area delle mani, dei piedi e del tronco), colestasi ostetrica (si verifica nelle aree delle mani, dei piedi e del tronco), e colestasi ostetrica a causa di difetti cardiaci. Nei casi più gravi, il prurito nelle donne in gravidanza può influenzare negativamente lo sviluppo del feto nell'utero.

1. Papule e placche orticariali pruriginose della gravidanza

Il PUPP è caratterizzato da eruzioni cutanee e protuberanze rosse accompagnate da prurito durante la gravidanza. Questo tipo di prurito di solito compare nel terzo trimestre di gravidanza nella zona addominale, quindi si diffonde alle cosce, ai glutei e al torace. Si pensa che la causa di PUPP sia dovuta a cambiamenti nel sistema immunitario delle donne in gravidanza. L'eruzione cutanea e il prurito che compaiono possono scomparire entro 1-2 settimane dopo il parto.

Leggi anche: Questo è il motivo per cui lo stomaco delle donne incinte sente prurito

2. Prurigo Gestationis

Si verifica solo in una piccola percentuale di donne in gravidanza e può verificarsi a qualsiasi età gestazionale. La prurigo gestationis è caratterizzata da protuberanze come punture di zanzara. Si pensa che la causa sia dovuta ai cambiamenti nel sistema immunitario di una donna durante la gravidanza, lo stesso di PUPP. I dossi scompariranno qualche tempo dopo il processo di consegna.

3. Follicolite pruriginosa

La follicolite pruriginosa è incline a manifestarsi nel secondo e nel terzo trimestre di gravidanza. I sintomi includono macchie rosse sull'addome, sulle braccia, sul petto e sulla schiena. I sintomi di solito si risolvono 2-8 settimane dopo il parto.

Superare il prurito durante la gravidanza a causa del prurito

Le donne incinte che avvertono prurito durante la gravidanza dovrebbero parlare con il proprio medico. L'obiettivo è determinare la causa dell'eruzione cutanea rossa pruriginosa. Il trattamento sarà adattato alla causa del prurito. In generale, i medici somministrano farmaci topici (sotto forma di unguenti, creme o gel) per alleviare i sintomi delle malattie della pelle durante la gravidanza. Oltre all'uso di droghe, ecco i modi che si possono fare per affrontare il prurito durante la gravidanza:

  • Evita le temperature calde, compresa l'esposizione al sole, le docce calde e indossa abiti pesanti che ti fanno caldo. Il motivo è che le temperature calde rendono le donne incinte soggette a prurito.

  • Evita i prodotti per la pulizia forti perché possono causare pelle secca, irritata e pruriginosa. Usa un sapone delicato che idrata la pelle o un sapone a pH equilibrato.

  • Prendi degli antidolorifici prescritti e usali come indicato dal tuo medico.

Leggi anche: 3 modi per superare il prurito durante la gravidanza

Se si verificano sintomi di prurito durante la gravidanza, si rivolga immediatamente al medico sulla corretta manipolazione. Puoi usare l'app parlare con il medico sempre e ovunque tramite Chiacchierare, e Chiamata vocale/video. Andiamo sbrigati Scarica applicazione su App Store o Google Play!