Trattamenti che possono essere eseguiti nelle persone con meningiomi

, Jakarta - La malattia del meningioma è un termine per i tumori a crescita lenta nelle membrane (meningi) che coprono la superficie del cervello, del midollo spinale o delle radici dei nervi spinali. Questi tumori nella maggior parte dei casi rientrano nella categoria dei tumori benigni e non del cancro. Il modo per superare questo, le persone con meningiomi possono subire un trattamento rimuovendo l'intero tumore.

Quali sono i sintomi dei meningiomi?

Se il tumore è ancora relativamente piccolo, non causa sintomi. I sintomi si faranno sentire se il tumore diventa abbastanza grande. Alcuni dei sintomi avvertiti includono:

  • Male alla testa.

  • Perdita della capacità di annusare.

  • Disturbi visivi e uditivi come visione offuscata, ronzio o sordità.

  • Nausea e vomito.

  • Perdita di memoria.

  • Epilessia (convulsioni).

Leggi anche: Deve sapere, la differenza tra cancro e tumore

Quali sono le cause dei meningiomi?

Gli esperti non hanno ancora trovato la causa esatta di questa malattia. Tuttavia, si sospetta che ci siano fattori che aumentano il rischio di questa malattia, tra cui:

  • Obesità. Sebbene molte persone con meningiomi siano obese, la ricerca sulla relazione tra i due deve ancora essere approfondita.

  • Radioterapia. Il rischio di sviluppare meningiomi aumenta se una persona esegue frequentemente la radioterapia alla testa.

  • Donna. I meningiomi generalmente colpiscono le donne. Si pensa che questo sia correlato a determinati ormoni che hanno solo le donne.

  • Pazienti con neurofibromatosi di tipo 2. Questa malattia è una malattia genetica che causa la crescita del tumore in vari tessuti nervosi.

Leggi anche: Fascia di età a rischio di meningioma

Fasi del trattamento del meningioma

Le persone con meningiomi i cui tumori sono piccoli, crescono lentamente e non causano sintomi generalmente non richiedono cure. Tuttavia, in generale, i medici effettueranno comunque esami regolari con scansioni TC o risonanza magnetica per monitorare la crescita del tumore.

La chirurgia può essere raccomandata se i sintomi sono fastidiosi. Dopo l'intervento chirurgico, il paziente viene sottoposto a una procedura che dipende da una serie di fattori:

  • Se non si osserva alcun tumore residuo, il paziente si sottopone solo a esami periodici e non si sottopone a ulteriori trattamenti.

  • Se c'è un tumore che rimane ma è classificato come benigno, il medico raccomanda un esame.In alcuni casi, il paziente si sottopone a radioterapia per curare il tumore rimanente.

  • Se il tumore rimanente è maligno, il paziente viene sottoposto a radioterapia.

Si prega di notare che la chirurgia è a rischio di causare infezioni e sanguinamento. Altri rischi che si presentano a seconda della posizione in cui si trova il tumore. Ad esempio, nel caso di un intervento chirurgico per rimuovere i meningiomi intorno al nervo ottico, il rischio che si verifica è la perdita della vista.

Oltre alla chirurgia, i medici possono raccomandare procedure di embolizzazione endovascolare. Questa procedura aiuta a fermare il flusso sanguigno al meningioma per ridurne le dimensioni. Il medico inserisce anche un catetere nel vaso sanguigno che fornisce il meningioma, quindi inserisce un'ansa per bloccare il flusso sanguigno al tumore. I pazienti possono sottoporsi a terapia per ridurre l'ormone estrogeno di cui i tumori hanno bisogno per crescere. Oltre alla radioterapia, la chemioterapia può essere somministrata ai pazienti che non migliorano con le procedure chirurgiche e la radioterapia.

Leggi anche: Le radiazioni dei telefoni cellulari aumentano il rischio di meningioma

Se vuoi saperne di più sulla malattia del meningioma e su come prevenirla, puoi chiedere al tuo medico sull'app . Puoi facilmente contattare il medico tramite Video/chiamata vocale e Chiacchierata . Ottieni informazioni su salute e consigli per una vita sana da medici di fiducia. Avanti, Scarica ora su App Store e Google Play!